Curiosità

Lista Grande Italia a San Vito dei Normanni

Il simbolo dobbiamo proporlo in formato extra large per dar modo di ammirarlo in tutta la sua originalità:

Si tratta del partito Grande Italia, dal sito internet https://grandeitalia.altervista.org/ , la leader é Maria Antonietta Cannizzaro, Presidente Nazionale Di Grande Italia Proprietaria Del Simbolo Storico Del Msi, come leggiamo sul suo profilo Facebook. Il partito Grande Italia é l’evoluzione del MSI-DN creato da Gaetano Saya? Non si capisce, quello che é certo é che la lista viene presentata a San Vito dei Normanni (BR) a sostegno di Giuseppe De Carlo in una coalizione che comprende anche la Lega. Alla lista arrivano solo 30 voti, pari al 0,3% e neanche al candidato sindaco va meglio visto che non riesce neppure ad entrare in consiglio comunale…. e fin qui nulla di anomalo, ma attenzione: dal Gruppo Facebook del partito https://www.facebook.com/groups/507372946127667 apprendiamo quanto segue:

Strano vero? Non entriamo nel merito della decisione, sicuramente motivata, ma pare perlomeno strano che un partito presenti una lista a fine agosto e ne prenda le distanze ad inizio settembre, peraltro, salvo errori, si tratta dell’unica lista Grande Italia presente in una elezione amministrativa 2020.

Ma ritorniamo al simbolo…… non poteva non attirare la nostra attenzione e ci siamo chiesti; da dove possono averlo preso? Una rapida ricerca su internet ha soddisfatto la nostra curiosità, si tratta di una copertina, leggermente modificata de La Domenica del Corriere.

E’ un numero del 1958, infatti il 25 maggio di quell’anno si svolsero le elezioni politiche per Camera e Senato, i responsabili de Grande Italia hanno apportato alcune modifiche, la più evidente è la “sparizione” della suora sostituita da un elettore che sembra il gemello di quello dietro di lui in fila.

I colori sono più tenui e sparisce, inoltre, il presidente di seggio. Tocco finale si inserisce la fiamma tricolore del MSI che, supponiamo, sulla scheda elettorale sia quasi invisibile visto che il simbolo con 3cm di diametro é questo:



———————————————————————————————————————————————————

Amministrative 2019:presenti si ma a macchia di leopardo…

La politica nazionale è basata sui grandi partiti: se oggi è in auge la Lega di Salvini, ieri lo era il Pd di Renzi, l’altro ieri Forza Italia di Berlusconi; prima ancora lo era Alleanza Nazionale di Fini, poi confluito con Fi nel Pdl, per poi dividere di nuovo le storie tra Forza Italia, Fratelli d’Italia e vari gruppuscoli di cui si sono perse le tracce. Già, appunto: nella nostra bellissima Nazione, baciata dal sole e rinomata in tutto il globo per la prelibatezza di molti cibi, esistono anche miriadi di formazioni politiche, non poche delle quali si qualificano come “nazionali” a dispetto delle percentuali basse o bassissime. Elencarle tutte è quasi impossibile, ma è interessante vedere come questi soggetti siano stati presenti alle ultime elezioni amministrative: una presenza tutt’altro che omogenea ma, come suggerisce il titolo, a macchia di leopardo… 

Simboli nazionali… a macchia di leopardo: da sinistra… (di Massimo Bosso)

Simboli nazionali… a macchia di leopardo: … a destra (di Massimo Bosso)